Le ultime novità della ricerca in materia di solfuro di idrogeno

News

alt

 

 

 

 

 

 

 

 

Risultati molto positivi, al di là di ogni previsione, dalle ricerche sul Solfuro di idrogeno, cofinanziate dalla Fondazione per la Ricerca Scientifica termale, il cui Direttivo si è riunito giovedì 25 luglio 2013.

Il Solfuro di idrogeno (H2S) è un componente dell'acqua termale. I suoi effetti per la salute dell'uomo sono stati studiati, per FoRST (che li ha cofinanziati), da due gruppi di ricerca: uno guidato dal professore statunitense Robert Gallo - notissimo a livello internazionale per i suoi studi sul virus HIV - che si è concentrato sull'azione battericida e anti-infiammatoria dell'H2S; e l'altro portato avanti dall'Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna, che si è dedicato alla "Regolazione del metabolismo osseo da parte del Solfuro di idrogeno".
Ora i due gruppi hanno ultimato i loro lavori. E le loro conclusioni confermano le intuizioni di partenza: a livello cellulare, il prof. Gallo ha dimostrato che il Solfuro di idrogeno influenza positivamente le nostre difese immunitarie, facendo sopravvivere molto più a lungo i globuli bianchi e, favorendo il movimento delle ciglia a livello dell'apparato respiratorio, induce l'eliminazione del muco e mantiene pulite e libere le vie aeree.
Non meno soddisfatto l'Istituto Ortopedico Rizzoli: fino a ieri – ha scritto nel suo rapporto alla FoRST - l'H2S era noto come un modulatore della funzione cardiocircolatoria e nelle patologie metaboliche, ma era ignoto se avesse un ruolo anche nel controllo del metabolismo osseo. Oggi questa lacuna è stata colmata. L'indagine dello IOR ha appurato che l'H2S ha un'azione biologica sulle cellule ossee ed in particolare su quelle deputate alla degradazione del tessuto osseo (osteoclasti). Il Solfuro di idrogeno, in conclusione, è un potente antiossidante che inibisce molti danni nelle patologie erosive dello scheletro.
Tutti soddisfatti, dunque? Fino a un certo punto. L'appetito, come si dice, vien mangiando. E a questo punto, entrambi i gruppi di ricerca, visti i risultati brillanti e ancora molto promettenti dei loro lavori, hanno chiesto alla FoRST di poter continuare nelle loro ricerche.
E il Consiglio Direttivo della Fondazione, consapevole dell'importanza di questi studi, ha espresso un orientamento positivo ad un prolungamento degli studi. Verrà pertanto richiesto ai ricercatori coinvolti di presentare un'ipotesi di prosecuzione che sia saldamente connessa ai risultati sino ad oggi prodotti e ne rappresenti la naturale conclusione.

IV BANDODI RICERCA

Ultimati gli adempimenti amministrativi connessi alla sottoscrizione delle convenzioni con gli enti di ricerca, il Consiglio di Amministrazione della Forst, del 25 luglio u.s., ha dato il via libera all'erogazione della prima trance di finanziamenti, per un importo di 99.910,00 euro.

Archivio News

 295 visitatori online
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
statuto

Confindustria

confindustria

Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale

logo forst
logo_EBITERME_def
 
termeecamper
 

Login - Area Riservata

Inserire il proprio nome utente e password, rispettanto i caratteri Maiuscoli/Minuscoli



Webmail

AddThis Social Bookmark Button

Version Iphone

Version Iphone by JoomTouch

Copyright © 2020 Federterme.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito