ASSEMBLEA FEDERTERME - Roma 7 luglio 2016

News

alt  Presidente di Federterme - Costanzo Jannotti Pecci

- Costanzo Jannotti Pecci: Tornare a crescere è alla nostra portata, se sarà consolidata la tendenza e i timidi segnali di ripresa di fine 2015 e del 2016

- I numeri del Rapporto sul settore termale 2015

- Eletti il nuovo Consiglio Generale, il Collegio dei Probiviri e i Revisori Contabili

In apertura dei lavori dell'Assemblea, svoltasi nella Sala Auditorium del Ministero della Salute, il Presidente di Federterme, Costanzo Jannotti Pecci ha letto il messaggio di saluto del Ministro della Sanità On. Beatrice Lorenzin, impossibilitata a partecipare perché impegnata in Parlamento, che ha sottolineato l'importanza sempre maggiore, complice anche l'invecchiamento della popolazione, del presidio sanitario rappresentato dalle cure termali.

alt Presidente di Confindustria - Vincenzo BOCCIA

Nel messaggio inviato all'Assemblea, il Presidente di Confindustria Vincenzo BOCCIA ha ricordato che "Federterme è una componente storica del nostro Sistema, che si è distinta per la capacità di coinvolgere la più ampia parte degli operatori del settore", da considerare " fra i protagonisti del percorso ultracentenario di Confindustria"; Federterme rappresenta per il Presidente Boccia, "un ambito importante per la nostra economia, un settore che coniuga benessere, salute, bellezze naturali, architettura e turismo, con una rilevante capacità attrattiva".

alt Sottosegretario alla Salute - Vito DE FILIPPO

E' intervenuto ai lavori il Sottosegretario Vito De Filippo che ha fornito all'Assemblea uno stato di avanzamento dei lavori del tavolo tecnico, da lui insediato il 5 aprile scorso, per fornire un nuovo impulso al settore termale, con la partecipazione di tutti i principali attori di interesse del settore (oltre al Ministero della Salute, il MISE, il MIBACT, INPS, INAIL, le Regioni, ed esponenti del mondo scientifico ed accademico), con la previsione della presentazione a brevissimo termine del documento finale utile a supportare in Parlamento provvedimenti normativi di riforma del settore.

Il Rapporto sul settore termale
Il Rapporto sul settore termale 2015 (curato dal prof. Nicola Quirino) fornisce un aggiornamento sulle strutture, sull'offerta dei servizi erogati, sulla domanda di trattamenti terapeutici, preventivi e riabilitativi, sull'impegno nella ricerca scientifica e formazione termale, sulla crescente domanda di benessere e turismo termale, sugli interventi per i risparmi energetici, sulla tutela della risorsa termale, sulle proposte di rinnovamento e di riforma rispondenti ad una nuova e crescente domanda di termalismo terapeutico e del benessere termale.

I numeri aggiornati del sistema: 380 stabilimenti termali, in 19 Regioni, in 180 Comuni, circa 65.000 addetti diretti ed indiretti, circa 800 milioni di euro di fatturato nel 2015 (che sale a 3 milioni di euro considerando l'indotto in termini di ricettività, commercio e servizi correlati, pari a circa il 10% del valore delle corrispondenti voci nazionali), 15 milioni di prestazioni termali erogate (nel 2014) a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

Jannotti Pecci ha fornito lo stato dell'arte del sistema termale del nostro Paese, ponendo l'accento sulle ulteriori potenzialità che lo stesso può esplicare per il Servizio Sanitario Nazionale (in particolare con la riabilitazione termale), in relazione anche a nuove esigenze e fabbisogni di segmenti specifici di assistenza sanitaria. Si è soffermato sul contributo atteso al rilancio delle economie territoriali (medicina del territorio e promozione integrata della risorsa termale), per consolidare nel 2017 i timidi segnali d'inversione di tendenza registrati a fine 2015 e nel 1° semestre 2016.
Anche nel 2015 è proseguito l'impegno prioritario a sostegno della ricerca scientifica termale, realizzato tramite la Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale FORST (6 milioni di euro raccolti e destinati ad attività di ricerca con bandi internazionali, i cui risultati vengono poi pubblicati su riviste impattate – ha ribadito Jannotti Pecci- come anche il sostegno alle scuole di specializzazione per la medicina termale; in tale ambito si colloca anche il riconoscimento da parte della Organizzazione Mondiale della Sanità del ruolo e delle valenze della medicina termale, inserita nelle Linee strategiche 2014-2023, a seguito dello studio Hydroglobe realizzato da Forst insieme a Femtec in collaborazione con OMS.

Il nuovo Consiglio Generale della Federazione:
Il nuovo Consiglio Generale della Federterme è costituito da: Cataldo Accardi (Terme di Punta Marina RA), Paolo BONINI (Terme di Trescore BG), Achille BORRINI (Terme Monticelli PR), Giancarlo CARRIERO (Terme Regina Isabella di Lacco Ameno NA), Emilio CATALDI (Terme Caronte Lamezia CZ), Giovanni CORONA (Idroterme di Sardara CA), Mauro DELLA LENA (Terme di Chianciano SI), Pierfrancesco FERRANTI (Terme di Acquasanta AP), Nicola FORTUNATI (IHC_Italian Hospitality Collection CA), Marina LALLI (Terme Margherita di Savoia BAT), Elena LEONESSA (Associazione Termalisti Isola d'Ischia NA), Lucia MAGNANI (Terme di Castrocaro Terme FC), Laura NATALI (Terme della Versilia MS), Fausto SENSI (Terme dei Papi VT), Silvio VALTORTA (Terme di Sirmione BS ), Michela VIELMI (Terme di Boario BS).

- I nuovi Probiviri sono: Rocco BLEVE, Mauro DI MEGLIO, Domenico DUCCI, Gaetano FEDELI, Lino GILIOLI, Antonio MONTI.

- Il Collegio dei Revisori è costituito da: Paolo GENOVESE, Guido GIARDINO, Giuseppe PATALANO, Michele PETRETTO, Stefano TERRANOVA.

Archivio News

 357 visitatori online
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
statuto

Confindustria

confindustria

Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale

logo forst
logo_EBITERME_def
 
termeecamper
 

Login - Area Riservata

Inserire il proprio nome utente e password, rispettanto i caratteri Maiuscoli/Minuscoli



Webmail

AddThis Social Bookmark Button

Version Iphone

Version Iphone by JoomTouch

Copyright © 2019 Federterme.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito